Braia (AD): forestazione, il governo regionale fa saltare accordi e turn over. Basta tergiversare

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

FOTO HOME BRAIA“L'assessore Fanelli ha dichiarato in Consiglio rispondendo alla nostra interrogazione sulla forestazione e che il primo stralcio del progetto é in corso di autorizzazione. Speriamo sia veramente un errore perché il progetto è già attivo dal momento che i cantieri sono stati avviati.”

Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia di Avanti Basilicata.

“Nessuna certezza, piuttosto sulle risorse disponibili per procedere con le attività. I 7 milioni di euro deliberati dalla Giunta attuale erano esattamente quelli stanziati nel POA 2018 e già previsti, quindi, a bilancio e da inserire nel POA 2019 di recente approvato.

Le altre risorse necessarie per garantire a tutti i livelli occupazionali (minimo 151 giornate per tutti, con alcuni distinguo per Vie Blu e comuni estrazioni petrolifere) sono state reperite? Non si è compreso.

Ancora, di estrema importanza sarebbe conoscere se gli impegni assunti l’accordo già siglato con i sindacati FAI Cisl, FLAI-Cgil e UILA-Uil nel 2018 saranno mantenuti.

Nell’accordo vi era anche il turn over di un minimo di 500 unità per il triennio 2019-2022, continuiamo a domandarci quale sia lo stato di avanzamento dell’iter amministrativo.

Si era lasciato, carte sul tavolo, con le interlocuzioni avviate dagli uffici dipartimentali - conclude Braia - in consegna, un bando praticamente pronto nel febbraio scorso.

L’assessore Fanelli in Consiglio non si espone più di tanto e lascia la questione mantenimento degli accordi e avvio del turn over per ora sospesa. Sarebbe gravissimo. Basta tergiversare, attendiamo di comprendere quale sia a questo punto la direzione intrapresa dal Governo Regionale.”

Caterina Policaro

BANNER SUDITALIAVIDEO MOBILE HOME ICARO HOME

 

FIORICENTRO

FOTO HOME DIPIERRO
LOGO CHIFRA
Totem SPOSI web copia 01
logo mondi lucani 01
BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE