Braia: sentenza TAR su assegnazione LEADER, Regione ha agito correttamente

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

FOTO HOME LUCA BRAIACon la sentenza positiva del TAR, che mette termine al rimbalzo di ricorsi e impugnazioni sull’attribuzione del punteggio, gli uffici sono in condizione di procedere con gli altri adempimenti necessari ad avviare le attività del terzo GAL.

All’UCI non spetta il primo posto in graduatoria per la strategia di sviluppo partecipativa nell’Area del Marmo Melandro, che rimane invece al GAL Basento Camastra a cui saranno affidate risorse Psr per circa 6,8 milioni di euro. Ora è tempo di dare immediata attuazione al GAL e sbloccare i fondi per i comuni.”
Lo rende noto Luca Braia, Consigliere Regionale (Avanti Basilicata) già assessore all’Agricoltura.
“Abbiamo osservato e letto pazientemente in silenzio in questi mesi - prosegue Braia - le varie esternazioni sulla gestione delle strategie LEADER e le svariate accuse di ricatto e prepotenza politico-istituzionale.
Oggi, terminati i gradi di giudizio a cui ogni legittimo portatore di interessi pubblici e privati ha ricorso, e con la definitiva e inappellabile sentenza, possiamo con orgoglio semplicemente affermare di avere sempre agito, con gli uffici dipartimentali e dell’Autorità di Gestione, nell’esclusivo interesse della comunità di Basilicata e dei suoi territori, in merito alla assegnazione dei punteggi, ai criteri di attribuzione, alla valutazione degli stessi. Rimandiamo, pertanto, al mittente le presunte violazioni del bando, l'eccesso di potere e difetti vari di istruttoria impugnati dalla stessa UCI.
Abbiamo sempre avuto fiducia negli organismi giudiziari e, personalmente, non ho mai avuto dubbi in merito alla correttezza formale di ogni atto e passaggio dei provvedimenti amministrativi con i quali sono state attribuite le strategie di sviluppo partecipativo LEADER, a valere sul bando Misura 19 del Psr Basilicata 2014-2020, per la quale la dotazione finanziaria complessiva (sulle 5 strategie regionali) è pari più di 36 milioni di euro. Due dei cinque GAL hanno già avviato le attività di animazione sul territorio (Cittadella del Sapere e Start 2020) che, per le relative strategie di sviluppo locale Leader attivano complessivamente circa 13 milioni di euro di risorse del Psr. Quando tutti e cinque i GAL saranno stati selezionati, si potrà procedere a rimodulazione basata sui territori coperti.
Per chiari ed evidenti ostacoli, si legge nella sentenza del TAR i cui esiti reputo opportuno comunicare, l’Unione dei Coltivatori Italiani della Basilicata, capofila soggetto proponente della Strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo “Sviluppo Partecipativo Aree Interne Antica Lucania” non può conseguire il primo posto nella graduatoria impugnata o l’assegnazione di un punteggio maggiore a quello conseguito dalla società consortile GAL Basento Camastra.
Gravissime, voglio anche ricordare, le accuse verso gli uffici e verso il sottoscritto, pubblicamente e più volte additati, a mezzo stampa e sui social, per aver assunto un presunto atteggiamento opportunistico, secondo il presidente regionale dell’UCI Nicola Manfredelli, allo scopo di perseguire interessi particolari e, si legge in un comunicato, un “inaccettabile atteggiamento di strumentalizzazione e prepotenza da parte degli apparati regionali, che oramai sembrano perdere la testa ogni volta che non riescono a realizzare i propri disegni e calcoli di natura politica e clientelare.” Saranno altre sedi, eventualmente, quelle in cui saranno valutate queste e altre dichiarazioni.
La Regione e il Dipartimento Agricoltura - conclude Braia - nel diritto di autotutela per difendere l'operato messo in campo, con la pubblicazione del bando e attraverso l’agire della commissione stessa, ha correttamente portato a termine tutte le operazioni, con lo spirito di fare al più presto e nel miglior modo possibile, nel rispetto della legge e degli interessi esclusivi della collettività. Finalmente questo è chiaro ed evidente per tutti.
L’auspicio ora, risolte le questioni relative al ricorso, è che si recuperi e si proceda in tempi rapidi con l'iter amministrativo che consente di avviare le attività del GAL a beneficio delle varie comunità interessate.”

Caterina Policaro
COMUNICAZIONE LUCA BRAIA

LOGO PREMIO MONDI LUCANI WEB

 

FIORICENTRO
FOTO HOME DIPIERRO

LOGO CHIFRA

Totem SPOSI web copia 01

logo mondi lucani 01
BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE