Emergenza Covid-19 Basilicata:aggiornamento del 21 aprile (dati 20 aprile) ore 12:00

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Logo Task Force Basilicata CV
La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 20 aprile, sono stati effettuati 602 test per l’infezione da Covid–19. Di questi 594 sono risultati negativi e 8 positivi. I casi positivi riguardano:

3 il comune di Matera;

1 il comune di Potenza;

1 il comune di Senise;

1 il comune di Viggiano;

1 il comune di Rionero in Vulture;

1 il comune di Gallicchio.

Con questo aggiornamento i contagi confermati in tutta la regione sono 245 Ieri erano242, ai quali vanno aggiunte 8 persone risultate positive e sottratte 5 persone guarite, su un totale di 7470 tamponi analizzati, di cui 7118 risultati negativi.

Ai 245 positivi vanno aggiunti 24 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 1 di Avigliano, 1 di Tursi), 81 persone guarite, 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm, 1 paziente di Gioia del Colle, 1 paziente di Padula Buonabitacolo riscontrato dall’Aor San Carlo e 8 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove attualmente si trovano in isolamento domiciliare.

Attualmente i pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane sono 71 così suddivisi: Azienda ospedaliera San Carlo di Potenza: 19 in malattie infettive, 4 in terapia intensiva e 13 in pneumologia; Ospedale Madonna delle Grazie di Matera: 32 in malattie infettive e 3 in terapia intensiva. I lucani in isolamento domiciliare sono 174.

Tutti i test positivi verranno inviati all'Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Il prossimo aggiornamento domani, 22 aprile, alle ore 12,00