Terminata la X Edizione di “Pane Nostrum”,

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Si è svolta, fra il 16 ed il 19 settembre, a Senigallia, la X Edizione di “Pane Nostrum”, Festa Internazionale del Pane.La manifestazione prevede che decine di panificatori, provenienti da tutta Italia ed anche da altre nazioni, presentino alle migliaia di partecipanti la loro maestria e sapienza panificatoria, preparando, davanti ad un pubblico attento e curioso, quintali di pane che, appena sfornato verrà offerto in piazza.L’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione del Consorzio Pane di Matera IGP che, nel corso della manifestazione, ha potuto dimostrare tutta la sapiente esperienza dei fornai materani e la qualità di un prodotto realizzato unicamente con semole rimacinate di grani duri lucani e lievito madre.Così, sotto gli occhi attenti di centinaia di curiosi ed appassionati, che si accalcavano, alternandosi, davanti allo stand-laboratorio del Pane di Matera IGP, il prezioso impasto 100% lucano prendeva forma, a cornetto oppure alto, con i panificatori materani Massimo Cifarelli ed Aldo De Palo che, nonostante la loro giovane età, sorprendevano tutti per l’abilità e la maestria nel comporre le forme di pane.Non a caso il Pane di Matera IGP è stato, a detta di molti, il vero protagonista della X Edizione di Pane Nostrum: le oltre 200 forme di Pane, in vendita presso gli stand dell’organizzazione, sono andate a ruba in poche ore, mentre il pane appena sfornato non faceva in tempo ad essere imbustato che già era finito.La manifestazione ha confermato l’alto gradimento che il Pane di Matera IGP riscuote in giro per l’Italia, con una attenta regia e strategia di marketing, che, nei prossimi mesi, porterà il Pane di Matera IGP ad essere venduto nelle più importanti e prestigiose città italiane.Le prime avvisaglie di questo particolare gradimento si erano già avute in occasione della V^ Festa Nazionale dell’Agricoltura, svoltasi, nelle scorse settimane, a Matera.Lo stand del Consorzio Pane di Matera IGP è stato letteralmente preso d’assalto, considerato che, nella tre giorni di manifestazione e nonostante il cattivo tempo, sono stati offerti in degustazione circa 150 kg di Pane di Matera IGP, e numerosissimi fra turisti e materani, si sono poi recati presso i forni dei panificatori aderenti al Consorzio.Questa attenzione da parte del pubblico ha dimostrato che è stata giusta la scelta dei quatto consorziati panificatori, di privilegiare l’aspetto della qualità, legato all’utilizzo di solo grano duro lucano, di un lievito madre ottenuto dalla macerazione della frutta, e nel rispetto di un disciplinare che prevede anche l’utilizzo del pregiato Grano Cappelli, ed ha permesso di ottenere un pane di altissimo livello, genuino, dalla lunga durabilità, con una garanzia di qualità e salubrità delle farine usate.Il Consorzio Pane di Matera IGP sarà impegnato, nei prossimi mesi, ad esportare questo prodotto che rappresenta il territorio, con la consapevolezza che promuovere il Pane di Matera vuol dire promuovere la città di cui porta il nome, ed occorrerà farlo responsabilmente e garantendo sempre il massimo della qualità: solo così gli italiani potranno parlare di una città, Matera, “buona come il suo pane” e di un pane meraviglioso come Matera.

Fonte -Giovanni Schiuma

LOGO CHIFRA

FOTO HOME DIPIERRO
FIORICENTRO

Logo laterale sito

logo mondi lucani 01
BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE