Dodi Battaglia, si comincia… Progetto inedito per il popolare chitarrista che eseguirà con l’Orchestra della Magna Grecia brani dei Pooh e del suo repertorio solistico

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

FOTO DODI Battaglia Matera
Sarà Dodi Battaglia, leggendario chitarrista dell’altrettanto leggendaria formazione dei Pooh, sabato 19 ottobre alle 21.00 all’Auditorium Gervasio di Matera ad inaugurare la Stagione orchestrale 2019/2020 a cura dell’ICO Magna Grecia e Matera in musica.

Per la prima volta l’artista eseguirà con un’orchestra sinfonica i successi dei Pooh e della sua più recente produzione. Dodi Battaglia & l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Piero Romano è, infatti, un progetto inedito con gli arrangiamenti curati per l’occasione dal maestro Valter Silviotti.

Battaglia è uno degli artisti di grande richiamo in una rassegna che prevede nomi importanti della scena nazionale e internazionale come Enzo Gragnaniello e Simone Cristicchi (ospite Amara), Neri Marcoré e Gnu Quartet, Dianne Reeves (ospite Fabrizio Bosso), il maestro Luigi Piovano, direttore principale dell’ICO, Rogê, Anna Maria Sarra, Gloria Campaner, Danton Whitley & The Mosaic Sound, My fair lady in concerto, Belinda Davis, i tributi a Withney Houston e Mia Martini e al cinema di Stanley Kubrick e di James Bond (inserito in cartellone per celebrare Matera, set dell’ultimo film ispirato al mitico Agente 007).

Anche per questa edizione la Stagione orchestrale di ICO Magna Grecia e Matera in musica si avvale del sostegno di Comune di Matera, Regione Basilicata, Basilicata circuito musicale e MiBAC, Ministero dei Beni culturali. Particolare ringraziamento per la sensibilità dimostrata come ad ogni occasione va, inoltre, a Ubi Banca, Shell, Grieco – Collezione uomo-donna.

Dunque, Dodi Battaglia. Quella insieme con l’Orchestra della Magna Grecia è un’esperienza che riporterà il popolare chitarrista-cantautore indietro nel tempo, quando proprio con il suo storico gruppo aveva tenuto concerti per “Pooh e Orchestra” nei maggiori teatri italiani.

Chitarrista e cantante dei Pooh dal 1968, “miglior chitarrista europeo” (riconoscimento della rivista tedesca Stern), voce principale di grandi successi come Tanta voglia di lei, Noi due nel mondo e nell'anima, Infiniti noi, In diretta nel vento, L’altra donna, Battaglia è stato anche insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica per meriti artistici con i colleghi Roby Facchinetti, Stefano D’Orazio e Red Canzian.

Numerosi i suoi progetti, fra questi: Adelmo e i suoi Sorapis (Zucchero, Vandelli, Zanotti, Torpedine, Maggi) e Chitarre d’Italia (Mussida e Solieri); ha collaborato con Vasco Rossi (Una canzone per te, Va bene, va bene così e Toffee), Al Di Meola e Tommy Emmanuel.

Nel giugno 2016, lo scioglimento dei Pooh. Nel 2017, il Conservatorio di Musica “Egidio Romualdo Duni” di Matera, gli ha conferito una laurea honoris causa in “Chitarra elettrica - dipartimento di nuovi linguaggi e nuove tecnologie”. E’ la prima volta per un musicista pop.

Fra le chitarre di Battaglia, una Fender Dodicaster (Stratocaster signature realizzata apposta per lui). I suoi album da solista: Più in alto che c'è, D’assolo, Dov'è andata la musica; live: E la storia continua..., Dodi Day e Perle - Mondi senza età.

«Mentre suono in concerto – dice Battaglia – mi capita di voltarmi come se cercassi uno dei colleghi di una volta». «Quando per cinquant’anni esegui “Piccola Katy”, “Tanta voglia di lei”, “Pensiero” – prosegue il chitarrista – cose che fanno parte del tuo vissuto, è normale che la memoria vada a studi di registrazione, dove abitavamo, storie di un tempo, locali e amici che frequentavamo insieme: ogni canzone è uno spaccato di vita personale, dunque trovo normale che il mio pensiero il più delle volte sia rivolto a loro».

Fra i brani previsti in concerto: Piccola Katy, Tanta voglia di lei, Noi due nel mondo e nell’anima, Uomini soli, Parsifal. Anche quest’anno l’ICO Magna Grecia si avvale della collaborazione di partner autorevoli come Ecowash, Bawer, Italcementi, Baux Cucine e deAngelibus. Informazioni e biglietti: Orchestra della Magna Grecia, via De Viti De Marco 13 – Matera