Assemblea spontanea cittadini per discutere delle problematiche legate alla proposta della Giunta Comunale al Piano Traffico e parcheggi a pagamento

Valutazione attuale:  / 7
ScarsoOttimo 

FOTO HOME SEGNALIPresso Piazza Racamato ha avuto luogo un’assemblea spontanea dei cittadini per la discussione delle problematiche legate alla proposta della Giunta Comunale al Piano Traffico e parcheggi a pagamento.

Il dr. Vincenzo Scialpi ha dapprima ringraziato i cittadini firmatari la richiesta di costituzione del Comitato cittadino, inizialmente partito come Comitato cittadino del Centro Storico. La proposta avanzata dall’Amministrazione Comunale relativa all’avvio del Piano Traffico e dei parcheggi a pagamento dovrebbe avere avvio nei prossimi giorni e tale situazione ha favorito un’accelerazione dell’azione dell’assemblea. Ha poi evidenziato la forte preoccupazione nella popolazione montese registrata in seguito alla proposta ed il conseguente impatto su di essa. Ha sottolineato l’importanza della condivisione e ricordato l’incontro pubblico, tenutosi nei giorni scorsi in Abbazia S. Michele Arcangelo, voluto dall’Amministrazione Comunale per comunicare le proprie decisioni in merito al Piano Traffico, situazione che deve essere attentamente valutata e compresa. Ha ceduto la parola all’arch. Paolo Simmarano, il quale ha evidenziato gli aspetti amministrativi e tecnici del Piano. Avvalendosi di slide e fotografie proiettate su uno schermo ha, dapprima, mostrato la Deliberazione di Giunta Comunale n° 59 dell’08 giugno 2017 con la quale si dispone il nuovo Piano del traffico, approvato all’unanimità dall’intera Giunta. Ha quindi mostrato la planimetria e i sensi unici previsti: si è soffermato, in particolare, su Corso della Repubblica, Via Vincenzo Venezia e via Giuseppe Verdi, mostrando, con accurate misure e fotografie esemplificative, le difficoltà di manovra per le automobili più ingombranti e, allo stesso tempo, la difficile convivenza tra abitanti e transito veicolare. Si è, inoltre, proceduto alla verifica di via Balconi Sottani come strada alternativa: sulla strada è stata evidenziata la notevole vicinanza tra gli ingressi delle abitazioni e i veicoli. Altra strada cittadina esaminata è stata via Metaponto: è stato sottolineato come l’Arco la Gamba (che pone in collegamento Via S. Stefano con Corso della Repubblica) sia attualmente chiuso. In merito ai parcheggi a pagamento (previsti, tra gli altri, in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, Piazza Giovanni Paolo II e via Cosimo Venezia), ha evidenziato come siano previste agevolazioni sulla prima automobile (nell’ordine del 50%) e costi ordinari su eventuali altre auto di proprietà. Sulla base di tali indicazioni è stata condotta una prima stima che ha accertato la spesa, per nucleo familiare, nell’ordine di circa 520 €. Ha illustrato quanto indicato nel Nuovo Codice della Strada (D.Lgs 30/04/1992 n° 285): esaminando l’art. 7, comma 8, 9 e 11 è chiaramente indicata la possibilità di riservare un’adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. Si fa, inoltre, riferimento alla sicurezza della circolazione, salute, ordine pubblico, patrimonio ambientale e culturale e sul territorio e vi è la facoltà di riservare, con ordinanza del sindaco, superfici o spazi di sosta per veicoli privati dei soli residenti nella zona, a titolo gratuito od oneroso. Nel corso degli interventi del numeroso pubblico presente è stato fortemente criticato il transito obbligato dei veicoli su Via Verdi; lamentata la gravità della situazione creatasi su via Balconi Sottani, resa a doppio senso di circolazione, con gravissima difficoltà per chi possiede automobili più ingombranti (come nel caso dei fuoristrada). Altro problema è rappresentato dal mancato controllo sulla corretta disposizione negli spazi delle automobili parcheggiate. I residenti nel Centro Storico montese hanno evidenziato l’obbligo al quale saranno sottoposti, ovvero il pagamento di ulteriori somme di denaro, da versare in aggiunta alle tasse comunali, per poter parcheggiare la propria automobile. Vincenzo Scialpi ha poi ricordato come, in occasione dell’incontro pubblico sul Piano Traffico, gli amministratori abbiano avuto l’occasione per interagire con il pubblico presente ma abbiano scelto di utilizzare l’occasione come semplice momento di comunicazione, rimanendo sulle proprie posizioni. Ha, inoltre, sottolineato come il Comitato non abbia implicazioni ideologiche e persegua la ricerca di soluzioni percorribili e fattibili. Franco Lomonaco ha dapprima ricordato come la parola “viabilità” sia presente nei programmi elettorali degli ultimi 20 anni; ha poi evidenziato come sia assolutamente impossibile vivere ed imporre stili di vita moderni ad un Centro Storico costruito con altri, diversi, criteri. Ha criticato le decisioni imposte dall’alto, le quali devono essere sostituite da decisioni condivise: deve essere ripristinato il sistema della partecipazione. A tal proposito ha invitato la minoranza consiliare a richiedere un Consiglio Comunale aperto per discutere la problematica e trovare soluzioni e/o procedere al ritiro della Delibera di Giunta. In conclusione ha fortemente criticato la decisione dell’Amministrazione Comunale di non prevedere, nel cartellone estivo, iniziative di educazione contro la dipendenza da alcol. Nel corso degli interventi si è fatto riferimento a Via Puccini che pare essere dissestata e poco sicura, oltre alla presenza di crepe nella facciata della Chiesa Madre SS. Pietro e Paolo, situazione già segnalata al sindaco da don Vittorio Martinelli. Si teme che il continuo passaggio di automobili nelle immediate vicinanze possa acuire tale problema. Nella zona del Vallone vi è la presenza di cantine sottostanti la strada, situazione che potrebbe diventare pericolosa per il continuo transito di veicoli. E’ emerso l’appello a considerare il Centro Storico come il cuore della comunità, luoghi da salvaguardare e non da ingombrare col traffico. Da parte dell’arch. Filippo Bubbico è stato ricordato l’impegno del Sindaco Rocco Menzella negli anni Ottanta per la pubblica viabilità attraverso la redazione di un Piano di Recupero. Erano previsti 3 parcheggi, nel Fosso del Vallone (valido anche come opera di consolidamento); nella parte inferiore dell’Abbazia e all’ingresso di Montescaglioso venendo da Matera. Tale proposta fu resa attuabile solo 10 anni dopo ma tale opportunità non fu recepita dalla successiva Amministrazione Comunale. Ha sottolineato come il Piano di Recupero sia ancora attuale, invitato a riprenderlo in considerazione e posto l’accento sulle soste selvagge in Corso della Repubblica, le quali causano notevoli ingorghi. E’ stata proposta l’istituzione di parcheggi a tempo (45’); Rosa Anna Cifarelli ha ricordato la presentazione in Consiglio Comunale del Piano del Traffico e l’immediata opposizione in quanto si proponeva una discussione e verifica con la cittadinanza. Ha fortemente criticato l’idea di rendere a senso unico due strade ampie come Via Garibaldi e via Carlo D’Alessio; Via Puccini è impervia e difficile da percorrere. Ha chiesto a gran voce il ritiro della Delibera, l’istituzione di un tavolo tecnico di esperti e la discussione con la cittadinanza, sottolineando come sia inaccettabile dover subire delle decisioni senza confronto ed ascolto delle proprie posizioni. In riferimento ai parcheggi a pagamento, Cifarelli ha affermato come Montescaglioso vada in controtendenza rispetto agli altri Comuni, dove, a causa della crisi, si stanno eliminando. Ha concluso lamentando la mancata conoscenza degli autori del Piano del Traffico. Scialpi ha reso noto che all’art. 50 dello Statuto Comunale (Istanze e Proposte), tramite la raccolta di 1000 firme autenticate, è prevista la possibilità di richiesta di revoca di deliberazioni. Ha chiesto la presenza dei consiglieri comunali alla raccolta ed autenticazione delle firme. Nelle conclusioni Vincenzo Scialpi ha fornito i propri riferimenti per le adesioni al Comitato Cittadino: saranno predisposti tutti gli strumenti per la raccolta firme, allo scopo di ridiscutere l’argomento e trovare le soluzioni più idonee, valide e condivise.
Per l’Assemblea spontanea cittadini di Montescaglioso (MT)
Dott. Michele MARCHITELLI

LOGO MONTESCAGLIOSO NEL MONDO 01

 

FIORICENTRO

Totem SPOSI web copia

LOGO SER DESTATE
LOGO CASEIFICO SCOCUZZA
LOGO SYSTEM ARREDAMENTI quadrato

LOGO FUTUR SHOW LEONE MARCELLO

Logo centro polispecialistico

BANNER_EMAIL



SUDITALIAVIDEOYouTubeChannel

youtube

MONTE SPORT copia

BANNER FINALE