Presentazione Festa Patronale di San Rocco 2018 a Montescaglioso

Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 

FOTO HOME SAN ROCCO COPIARitornare a scoprire il senso profondo di una comunità che si ritrova sotto la continua protezione del suo Santo Patrono, Rocco da Montpellier. Questa la chiave di lettura dell’edizione 2018 delle Feste Patronali, che prenderanno il via a Montescaglioso il prossimo 31 luglio e si protrarranno, con eventi e manifestazioni, fino al 26 agosto. Un’edizione che quest’anno si preannuncia ricca di iniziative di elevato spessore qualitativo.

I particolari dellevarie manifestazioni laiche e religiose sono stati illustrati domenica sera nel corso dellaconferenza di presentazione del programma della festa, svoltasi all’interno della Sala del Capitolo dell’Abbazia Benedettina di San Michele Arcangelo. Oltre al parroco della Chiesa Madre, don Gabriele Chiruzzi, che ricopre anche il ruolo di Presidente del Comitato Festa, erano presenti il sindaco Vincenzo Zito e l’assessore alla Cultura Francesca Fortunato, a testimonianza della sinergica collaborazione offerta dal Comune per l’organizzazione di alcune iniziative socioculturali. In apertura, il parroco don Gabriele, ha ancora una volta illustrato i concetti espressi nella “linea guida”, che hanno contraddistinto l’azione di questi mesi dell’intero Comitato, richiamando al valore dell’unità, quale elemento imprescindibile per il conseguimento del bene comune. Nel corso del suo intervento, don Gabriele ha sottolineato l’importanza di recuperare la dimensione spirituale in un contesto assolutamente mondanizzato e mondanizzante e aiutare così,attraverso la festa, a riscoprire la bellezza della vita di fede e di preghiera. Al termine ha elencato dettagliatamente il programma della festa, partendo dall’aspetto spirituale più vero e più intimo: il programma religioso. Il tradizionale programma religioso non ha subìto grossevariazioni: la festa religiosa si svolgerà nel pieno rispetto della tradizione secolare, lasciataci dai
nostri antenati. Due solo le novità: si svolgerà un’unica novena (dal 5 al 13 agosto) nella Chiesa di San Rocco e sarà celebrata una sola messa il giorno 20, la solenne Concelebrazione Eucaristica alle ore 9.30 presieduta dal Vescovo di Matera-Irsina mons. Caiazzo. Le maggiori novità, invece, rispecchiano il lato civile della festa. In primis, con il ritorno dei tradizionali fuochi pirotecnici, che saranno accesi nelle serate del 19 e 20 agosto su Viale De Gasperi; poi le luminarie della Ditta Paulicelli di Capurso (BA), la cui spalliera – altra novità dell’edizione 2018 – abbraccerà l’intera Piazza Roma e, infine, le tre serate di musica e di divertimento in Piazza Roma pensate per incontrare il favore di tutte le fasce d’età. Quest’ultima parte è stata presentata dalla consulente artistica del Comitato, Gianna Racamato,che ha illustrato le tre serate in programma. Si inizia con la serata del 18 agosto con il concerto lirico sinfonico dal titolo “TUTTI all’OPERA”, con la partecipazione della Fondazione Orchestra Lucana della provincia di Matera Diretta dal M° Vincenzo Perrone che ci guiderà in un viaggio emozionale intenso eseguendo arie delle più celebri Opere romantiche italiane. Il concerto si dividerà in due tempi: nel primo tempo verranno eseguiti brani da “La Traviata” e “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, da “Tosca” a “Bohème” e “Turandot” di Puccini da “Norma” di Donizetti da “Il Barbiere di Siviglia “di Rossini da “Pagliacci” di Leoncavallo, nel secondo tempo ci sarà spazio per l’esecuzione di brani del repertorio classico napoletano. La sera del 21 agosto, esibizione del celebre gruppo di pizzica salentina "Alla Bua", cui seguirà l’esibizione del grande Biagio Izzo; infine, la serata dell’Ottava del 26 agosto verrà animata, in attesa dell’estrazione della Lotteria, dai “Krikka Reggae”, storica band lucana di Bernalda. “Queste tre serate – ha dichiarato Racamato - hanno l’ambizione di riconsegnare al territorio montese il giusto primato per qualità e professionalità propri di un luogo che ha la denominazione di “Città della Musica” per Matera Capitale della Cultura 2019 oltre che svolgere lo specifico compito di promozione del territorio attraverso un’attività di altissimo livello culturale”.La conclusione nelle parole del Sindaco Vincenzo Zito: “Anche quest’anno l’amministrazione comunale ha manifestato piena disponibilità nell’organizzazione di alcuni eventi socio-culturali legati alle Feste Patronali. Ci auguriamo che le giornate dedicate alla celebrazione dei nostri Santi Patroni possano rappresentare per i moltissimi turisti e per gli emigrati montesi che ogni anno in quest’occasione accorrono in città uno stimolo per ammirarne le bellezze storicoartistiche e per vivere anche da vicino i riti e le tradizioni popolari di Montescaglioso”. L’intervento del sindaco si è concluso con la promessa – nonostante il dissesto finanziario - di destinare un capitolo del bilancio per contribuire alla realizzazione della manifestazione,destinando 10mila euro alle Feste Patronali, a cui ha fatto seguito il sentito ringraziamento di don Gabriele.
Per il Comitato Feste Patronali
Nunzio Buonsanti

LOGO FRANTOIO DISABATOFOTO HOME DIPIERROLOGO CHIFRA

FIORICENTRO

LOGO CASEIFICO SCOCUZZA
LOGO SYSTEM ARREDAMENTI quadrato
Totem SPOSI web copia 01

BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE