I Pupi di Pane di Campofranco ponte culturale tra la Sicilia e la Basilicata

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

FOTO HOME INCONTRO MATERA AMPOFRANCOCLa Sicilia e Matera sempre più vicine. Una delegazione di Campofranco, paese nella provincia di Caltanissetta, costituita dal sindaco Rosario Pitanza e dal presidente della Pro Loco Calogero Termini, ha incontrato, nella giornata dell'undici giugno, il sindaco e l'amministrazione comunale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.




L'incontro è stato possibile anche grazie all'interessamento dell'Associazione “Mondi Lucani” di Montescaglioso che da qualche tempo ha avviato un percorso di progettualità interregionale con la pro loco di Campofranco. Una delle città più antiche del mondo, Matera, che incontra una piccola gemma immersa nella riserva naturale di Monte Conca vicinissima alla Valle dei Templi di Agrigento. Il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, insieme agli assessori ha accolto con visibile emozione la delegazione siciliana che ha voluto far conoscere la propria cultura attraverso il dono dei tradizionali “pupi di pane” figure antropomorfe legate alla devozione per San Calogero. Una tradizione quella dei “pupi di pane” e dell' “offerta del grano” valorizzata grazie all'impegno dalla Proloco di Campofranco guidata da Calogero Termini. Non è mancata la promozione di uno dei prodotti di eccellenza della zona: il torrone della storica azienda Licalsi che da quattro generazioni produce torroni con miele, pistacchi di Bronte e mandorle di Modica. L'incontro con l'amministrazione della Capitale Europea della Cultura ha gettato le basi per possibili accordi futuri per la valorizzazione dei rispettivi territori. L'invito ufficiale del Sindaco Pitanza al Sindaco De Ruggieri e alla sua amministrazione non è stato disatteso dall'illustre primo cittadino materano che ha accettato di ricambiare la visita nei prossimi mesi sottolineando che Matera, Città con ottomila anni di storia, “può e intende svolgere un ruolo di protagonismo, non solo culturale, per recuperare il senso di appartenenza delle popolazioni meridionali attraverso la riscoperta della storia comune”. Lo scambio poi di targhe e pubblicazioni a ricordo dell'importante giornata.
La proloco ha avuto un ruolo determinante nell'incontro con l'amministrazione di Matera.
Nel pomeriggio la delegazione siciliana si è recata nella Città di Montescaglioso, l'antica Mons Caveosus, per incontrare il sindaco e la sua amministrazione . Ad accogliere il sindaco di Campofranco è stato il vicesindaco Rocco Oliva che si è detto aperto a ogni tipo di iniziativa tesa a promuovere cultura, tradizioni ed economia. All'incontro erano presenti per l'associazione “Mondi Lucani”, la presidente Maria Andriulli e il vicepresidente Vito Colonna e per la Pro Loco di Montescaglioso il presidente Claudio Lapenta fresco di nomina a Presidente del consorzio delle Pro Loco, insieme alla consigliera Anna Maria Avena. Le due associazioni, hanno intrapreso un possibile percorso di progettualità comune rispetto a una iniziativa sulla tradizione del pane per il 2020 che partirà dalla Sicilia con la Pro Loco di Campofranco, passerà dalla Calabria con il coinvolgimento di alcuni comuni e associazioni e si concluderà in Basilicata con il convolgimento di istituzioni, università, studiosi, agricoltori e panificatori. Un primo passo, quello delle due associazioni, teso a favorire la nascita di una rete associativa dove gli attori lavorano insieme in alcuni progetti pur conservando la loro identità e mission sul territorio.
L'incontro si è concluso con l'arrivo dell'assessore alla cultura Francesca Fortunato che ha voluto mostrare agli ospiti il gioiello più importante di Montescaglioso: la millenaria abbazia benedettina la cui storia è stata illustrata dallo storico Franco Caputo. Anche il vicepresidente dell'Unpli di Basilicata Rocco D'Elicio ha voluto incontrare e salutare il Sindaco Pitanza e il presidente della Proloco Termini.
Il tredici giugno, giorno dedicato a Sant'Antonio, la delegazione è stata ricevuta da sua eccellenza Mons. Giuseppe Caiazzo sorpreso piacevolmente del dono di un pane votivo arrivato dalla Sicilia e che rappresenta oltre che la memoria, i valori, le tradizioni e soprattutto la fede. Dopo un piacevole scambio di idee casualmente la delegazione ha incontrato il neo presidente provinciale della Coldiretti Nunzio Dimauro. Il Vescovo poi ha voluto accompagnare gli ospiti nella visita dello storico Palazzo Arcivescovile e della sua meravagliosa “Sala degli Affreschi”.
La sorpresa poi del sindaco Rosario Pitanza di incontrare durante la visita dei millenari Sassi di Matera il gruppo musicale Il Volo che a Matera sta girando un videoclip per celebrare i 10 anni insieme.
Un modo per chiudere in bellezza il viaggio emozionale a Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 e in Basilicata terra così vicina per cultura, valori e tradizioni alla piccola Campofranco e alla grande Sicilia terra magnifica e fiera.

Redazione Giornalistica Suditaliavideo

FIORICENTRO
LOGO CHIFRA
Logo laterale sito
logo mondi lucani 01
 
BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE