La Pineta di Metaponto nell'iniziativa "RiservAmica"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

FOTO HOME PINETA METAPONTOMetaponto 12 maggio 2019.
La pineta di Metaponto, ricca di peculiarità naturalistiche e di eccezionali biodiversità, alle 9,30 di stamattina, aprirà i suoi cancelli a quanti, appassionati di angoli di natura ancora incontaminati, vorranno percorrerla e gustarla a pieni polmoni nei suoi sentieri più belli e fascinosi.

Ad accompagnarli i Carabinieri forestali di Metaponto nell’ambito dell’iniziativa RiservAmica 2019. Il programma prevede una passeggiata naturalistica durante la quale saranno descritte le peculiarità ecologiche che caratterizzano la ricca Biodiversità della Riserva naturalistica di Metaponto. A seguire una conversazione dal titolo: Il futuro non si brucia: impegno collettivo per la rinascita del verde, con la piantumazione simbolica di nuovi alberi e brevi cenni sull’Antincendio Boschivo.
L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Guardie Ambientali d’Italia, LIPU Puglia e Basilicata, Circolo Velico Lucano e CEA Bernalda e Metaponto. Il punto di incontro è presso il cancello di ingresso della pineta, in Viale Lido. L’ingresso è gratuito.
La pineta di Metaponto si estende lungo la costa Jonica, tra le foci dei fiumi Bradano e Basento per 240 ettari, cento dei quali andati in fumo nell’estate dello scorso anno. Venne istituita come Riserva Statale “in considerazione dell'esemplare risultato ottenuto come rimboschimento di una difficile zona litoranea” con la funzione di proteggere le colture agrarie retrostanti dai venti salsi. In prossimità delle foci dei due fiumi ci sono anche due "Zone Umide", habitat e rifugio ideale per l'avifauna stanziale e migratoria, che ne ha determinato l'inclusione tra le aree SIC e ZPS della Rete Natura 2000. Il soprassuolo che costituisce la Riserva Forestale è prevalentemente di origine artificiale, derivato da rimboschimenti iniziati nel 1934 dal Consorzio di Bonifica e proseguiti dal Corpo forestale dello Stato fino al 1954. Il tasso di salinità è elevato, soprattutto nelle zone prossime al mare.
Nella Riserva è presente un piccolo percorso denominato "Sentiero amico", esempio di natura accessibile a tutti i portatori di disabilità motorie e visive. Il percorso si snoda per 200 metri all'interno della pineta, in un'area totalmente pianeggiante. E' dotato per tutta la sua lunghezza di battibastone, doppio corrimano, panchine, tabelle per ipovedenti e in braille, tettoia e servizi.
Pino Gallo

LOGO PREMIO MONDI LUCANI WEB

 

FIORICENTRO
FOTO HOME DIPIERRO

LOGO CHIFRA

Totem SPOSI web copia 01

logo mondi lucani 01
BANNER_EMAIL



MONTE SPORT copia

BANNER FINALE